Guida alle città slovene

Maribor

MariborLa seconda maggiore città della Slovenia è Maribor, un piccolo grazioso centro urbano di circa 130.000 abitanti, adagiato sulle sponde del fiume Drava. Proprio da questo piccolo affluente del Danubio ha origine lo sviluppo di Maribor, capoluogo della Bassa Stiria, tra le montagne di Pohoje e la vasta zona collinare di Slovenske Gorice.

Come si può immaginare, il panorama paesaggistico di Maribor è eccezionale: colline vinifere famose per ospitare la vite più antica del mondo, la Stara trta, che pare abbia oltre 4 secoli di vita, torbiere naturali che lasciano il posto a forti foreste e sentieri alpini che arrivano fino alle note stazioni sciistiche di Pohorje.

Maribor è un luogo che nella storia ha attirato ondate di gente, nonostante le sue tracce più antiche si siano perse nel tempo. I primi documenti storici della città risalgono infatti al XII secolo, periodo nel quale si faceva menzione del castello di Marchburch, da dove pare abbia avuto origine un piccolo insediamento urbano a carattere mercantile.

Lo sviluppo economico vero e proprio inizia con le conquiste degli Asburgo nel XIII secolo, che qui vi esercitarono il controllo fino alla caduta dell'impero, nel 1918. Maribor è pertanto una città di tradizione profondamente austriaca, tanto che la sua popolazione fino alla seconda guerra mondiale era per la maggior parte di lingua tedesca, non slovena. Nella storia, il capoluogo provinciale della Bassa Stiria si è ritrovato ad essere rivendicato da diverse nazioni, quella austriaca, slovena, e serbo-croato. Con il Trattato di Saint Germain nel 1919, la città venne riconosciuta come parte dell'allora Regno di Jugoslavia, e poi come è noto della Repubblica Slovena, all'atto della sua indipendenza nel 1991.

Maribor oggi è nota in particolare per la giovane atmosfera universitaria e in genere per il richiamo culturale che la città offre. L'Università di Maribor è situata in un bel edificio d'epoca, inaugurato a centro universitario solo nel 1961. Lo stile architettonico visibile in città è quello che ricorda l'Austria degli Asburgo, lo si ammira in particolare nei palazzi che circondano le piccole piazze sparse un pò ovunque.

Diverse le attrazioni turistiche visitabili: la Vodnu Stolp, la torre dell'acqua costruita nel XVI secolo e sviluppatasi poi in una cantina vinicola con enoteca; il Marborski grad, il noto castello di Maribor, costruito nel Quattrocento come parte delle allora fortificazioni; la cattedrale Stolnica, le cui origini sono antiche quanto la città stessa; a conferma dello scambio culturale della Slovenia, a Maribor troviamo anche una sinagoga,  tra le due più antiche d'Europa, la Sinagoga di Kulturni, costruita nel Cinquecento; non ultima, la visita alla vite più antica del mondo, la Stara trta, certificata anche nel Guinness dei primati. L'attendibilità delle sue origini è testimoniata dal  fatto che la vite è cresciuta indisturbata nella facciata di un antico caseggiato, nel grazioso quartiere di Lent.

L'indipendenza dalla Jugoslavia e l'entrata della nazione nella Unione Europea hanno trasformato questa piccola cittadina di provincia in una città economicamente e culturalmente dinamica. I dintorni di Maribor in particolare sono motivo di maggiore attrazione turistica di tutta la Slovenia: i monti di Pohorje (Mariborsko Pohorje) offrono ottimi servizi per la pratica degli sport invernali nella neve, o rilassanti momenti per le attività estive d'alta quota. Da qui, si raggiungono altre note località come Bolfenk e Areh. Sono queste tutte località note anche per ospitare gli slalom giganti del circuito della Coppa del mondo di sci.

Maribor inoltre è conosciuta anche per essere una rinomata località termale, con ben noti centri benessere. Le acque termali sono di tipo iodato, fluorato, ipertermale e leggermente alcaline, adatte per diverse indicazioni terapeutiche come patologie arto-muscolari, malattie legate alla circolazione, o altre come quelle legate al metabolismo.

Maribor è piacevolmente visitabile in ogni periodo dell'anno, tuttavia nei vostri preparativi di viaggio, organizzate la partenza in base ai festival stagionali presenti, per cogliere al meglio lo spirito della città. Tra i tanti, è da non perdere in estate il Festival Internazionale di Lent, celebrato nel bel parco del Mariborski otok tra giugno e luglio. Una varietà di oltre 400 artisti e quasi mezzo milione di partecipanti assicurano a questo festival un successo oltre i confini della nazione, tra performance teatrali, balletto, musica moderna, classica e jazz, per un totale di 17 giorni.

Sempre nelle vicinanze, si consiglia una visita ai diversi castelli presenti nella zona: il castello di Štatenberg, il castello di Vurberg e il castello di Borl, non lontani dalla riserva naturale di Ormoško jezero, con omonimo laghetto.

Infine, un suggerimento per gli appassionati del vino: come tradizione vuole (quella stiriana per intenderci), il centro storico di Maribor  (Trg Svobode 3) ospita una grande cantina, la Vinagova vinska klet situata nei sotterranei della città, in una superficie totale di circa 20.000 metri quadri; l'eccellente collezione di vini raggiunge i 5,5 milioni di litri (il primato europeo è assicurato).

Articoli più letti

Voli economici per la Slovenia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...