Lavorare in Slovenia

Lavorare in SLoveniaIl mercato del lavoro in Slovenia riflette l’andamento generale delle regioni dell’Europa centro-orientale. Con l’entrata del Paese nella UE, le prospettive sono aumentate in relazione soprattutto alla mobilità del lavoratore in altre nazioni e settori economici.

I cittadini appartenenti all'Unione Europea possono lavorare liberamente in Slovenia: dal maggio 2006 lo Stato Sloveno ha smesso di applicare il principio di reciprocità sulla libera circolazione dei lavoratori, che richiedeva un pari trattamento dei cittadini sloveni negli altri Stati. Da tale data, un cittadino italiano che voglia lavorare in Slovenia non necessita più di un permesso speciale e può operare in qualsiasi settore, a pari merito con i cittadini sloveni.

Affinché lo Stato possa, però, monitorare l’andamento del mercato del lavoro, è necessario che gli stranieri dichiarino la loro presenza nel Paese ed il tipo di attività lavorativa che intendono svolgervi. In modo particolare si richiede all’imprenditore di dichiarare, presso l’Ufficio del Lavoro, i suoi dipendenti cittadini dell’Unione Europea entro otto giorni dall’inizio del servizio. Chi assume è anche tenuto ad iscrivere i suoi dipendenti alla Assicurazione Sanitaria contro malattia e invalidità. Quindi anche in tema di sicurezza sociale i cittadini stranieri godono degli stessi diritti dei cittadini sloveni.

Articoli più letti

Voli economici per la Slovenia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...